Come capire se si ha il colon irritabile

donna con le mani nel colon

Il colon irritabile è una condizione comune che può causare vari disagi e malesseri. Ma come fare per capire se tu, o qualcuno che conosci, soffre di questa sindrome? Nel nostro articolo parliamo del colon irritabile, dei sintomi e degli esami per verificare la presenza della patologia.

Che cos’è il colon irritabile?

Il colon irritabile, noto anche come sindrome dell’intestino irritabile (IBS), è una condizione medica a lungo termine che interessa l’intestino crasso. Si tratta di una patologia cronica con sintomi quali dolore addominale, gonfiore, gas e irregolarità nei movimenti intestinali. Nonostante la sua natura fastidiosa, questo disagio non provoca danni permanenti all’intestino. Approfondiamo la sintomatologia del colon irritabile e come si manifesta.

Colon irritabile: sintomi

La sindrome del colon irritabile non si manifesta sempre allo stesso modo e può comparire in forme diverse da persona a persona. I sintomi più diffusi includono:

  • un dolore addominale sotto forma di crampi o fitte particolarmente acute;
  • un gonfiore nella regione addominale;
  • alterazioni nei movimenti intestinali, con episodi di diarrea, stitichezza o una combinazione di entrambi;
  • flatulenza provocata dalla produzione eccessiva di gas intestinali
  • una sensazione di evacuazione incompleta al termine di un movimento intestinale.

Se provi o hai provato con frequenza uno o più di questi malesseri, potrebbe essere opportuno procedere con degli accertamenti clinici

Sindrome del colon irritabile: come si manifesta

A parte la sintomatologia, la sindrome del colon irritabile può manifestarsi in diverse forme. La maggior parte delle persone sperimenta soprattutto attacchi di diarrea particolarmente improvvisi e violenti. Abbiamo già detto, però, che sono comuni anche dei prolungati periodi di stitichezza, e una commistione delle due condizioni che si alternano alterando la quotidiana regolarità intestinale.

Esami per il colon irritabile

Una volta capito cos’è il colon irritabile e come si manifesta, parliamo dei test e delle analisi a cui puoi sottoporti per verificare se ne soffri. I controlli medici raccomandati includono:

  • una visita di medicina generale per un controllo e una consulenza preliminare;
  • le analisi del sangue per verificare segni di infezioni e altre condizioni;
  • la colonscopia, con cui andare alla ricerca di segni di irritazioni o lesioni direttamente nel colon;
  • gli esami delle feci, per escludere altre possibili cause dei sintomi che potrebbero dipendere, per esempio, da un’intolleranza al lattosio;
  • il test del microbiota intestinale per eliminare altre patologie dell’intestino, tra cui infezioni batteriche e infiammazioni.

Attraverso un ciclo di esami per il colon irritabile è possibile scoprire se soffri di questa sindrome. Ricordati, però, che solo uno studio medico può definire una diagnosi ufficiale. Se stai sperimentando sintomi persistenti, è consigliabile richiedere un parere medico per una valutazione accurata e un piano di gestione adeguato. Nella trattazione della sindrome da colon irritabile i sintomi e le cure variano di pari passo. Con un consulto medico potrai sicuramente trovare la soluzione migliore per lenire o addirittura eliminare i disagi. Il primo passo è quasi sempre un nuovo regime alimentare, ma è probabile che ti vengano raccomandati anche integratori e farmaci per ripristinare l’equilibrio intestinale.

× WhatsApp